21.10.09

Intervallo - Recensire un libro in una frase - Tracy Hogg

Questo post è sulla punta delle dita da un po' di tempo ....

Ho letto il libro di Tracy Hogg "Il linguaggio segreto dei neonati" quando LaPulce aveva ormai 4 mesi. Per alcuni versi avrei voluto leggerlo prima, per altri sono contenta di averlo letto quando potevo confrontarmi con scelte e impressioni già formate e rafforzarmi con le dolci parole di Tracy.

Una volta ho sentito dire che se un libro non ti ha lasciato niente, hai perso il tuo tempo.
Del libro di Tracy voglio dire solo una cosa: a me è bastata una frase per capire che non avevo perso il mio tempo:
"Inutile dire che noi non viviamo a Bali".

Con questo, non voglio dire che non mi piacerebbe vivere a Bali (:-D) nè che non provo rispetto e forse anche profonda invidia per chi sa fare scelte più "naturali" di quelle che riesco a fare io (si veda per esempio il dossier di Uppa in merito al sonno), ma che questa frase, e lo stile di Tracy in generale, mi ha fatto bene all'anima consentendomi di accettare, accogliere e "sfruttare" meglio persino i miei ... limiti.


Chi volesse invece una recensione più seria, o farsi un'idea più completa del libro può trovarla da:

Caia - su Tracy Hogg
Caia - in merito all'allattamento
Caia -
sul sonno
Caia - sull' Attività

Genitori Crescono - su Tracy Hogg
Genitori Crescono - in merito al sonno
Genitori Crescono -
ancora sul sonno
Genitori Crescono - sull'allattamento da un lato solo

Mamma Felice
Mamma Felice - in merito al sonno

Mamma in 3 D - sul metodo E.A.S.Y.



... e può anche dare un'occhiata a tutti i commenti su questo post di Wonderland.


16 commenti:

  1. Amo questo libro e ancora oggi ce l'ho sul comodino. Mi fa sentire meno sola, quando sono stanca o mi sento demotivata o semplicemente ho avuto una giornata storta.
    Grazie!

    RispondiElimina
  2. p.s.
    mi lasceresti la tua email? ;)

    RispondiElimina
  3. La Hogg mi ha riconciliato con il mio ruolo materno! Dopo Estivill avevo preso la questione un po' troppo di petto e non risolvevo niente.
    Lei mi ha fatto capire tante cose..
    vistodalei.splider.com

    RispondiElimina
  4. @ Mamma Felice: grazie a te! a convicermi a leggere Tracy i tuoi post hanno contribuito in maniera sostanziale!

    @ Arianna: grazie della tua testimonianza, mi è preziosa! e del tuo passaggio! anch'io avevo letto Estivill ma non mi ... pigliava.... :-) ora passo a trovarti, a presto. s.

    RispondiElimina
  5. Tu hai una grande dote: sei attenta ai particolari e sai coglierne uno essenziale tra mille.

    RispondiElimina
  6. Silvia, che dire... grazie!

    RispondiElimina
  7. Silvia gc, ti cito per avermi rubato il pensiero ;)

    RispondiElimina
  8. Molto valido il libro della Hogg, e lo dimostra il coro di consensi qui sui blog.
    Veramente acuta la tua recensione "minimal", complimenti!

    RispondiElimina
  9. ommadonnasanta!!!
    mi fai arrossire silvietta per tutte le citazioni!!!

    comunque io invece non sono convinta che a tante cose ci sarei arrivata da sola, sei stata veramente brava!
    stavo pensando che al prossimo momcamp potremmo fare una specie di hoggFest, conoscendo silvia e serena di gc ho scoperto che c'è un altro libro della hogg, disponibile solo in inglese, io sono già su amazon!!!

    comunque ogni volta che leggo un tuo post penso che se ci incontrassimo le ore volerebbero a chiacchierare con te. spero che un giorno accada.

    un bacione

    RispondiElimina
  10. ho letto tutto, libro compreso, e voglio dirti che la tua recensione emoziona! fa tornare a certi passaggi del libro, che avevo letto anni fa - prima della nascita di Pik, mio primogenito!!

    RispondiElimina
  11. @Mamma Cattiva: grazie, troppo buona! ma.. come stai? ho letto un twitter ... meditabondo.. sappi che oggi, l'URLO era da me (causa lavoro) quindi... dovrebbe abbandonarti un paio d'ore ... cercherò di seminarlo, ok? un abbraccio, s.

    RispondiElimina
  12. @Mamma in3D: si, il libro è davvero importante e come Caia voglio procurarmi il secondo volume su amazon ... niente troppi complimenti per la recensione minimal, è che le recensioni "vere", come la tua, erano già troppo belle!
    a presto. s.

    RispondiElimina
  13. cara Caia, non arrossire: sei brava e puntuale nelle tue descrizioni e nella tua crescita con Momo, i riferimenti sono obbligatori!

    anch'io avrei voglia di una chiacchierata fiume, non sai quante volte leggendo del Momcamp e di tutti quelli che ti hanno incontrato ho sbuffato di invidia,ma prometto ci saranno le occasioni .. anche per l'Hogg Fest :-)

    a presto, un abbraccio, s.

    RispondiElimina
  14. @ bstevens.
    grazie.
    accolgo il tuo complimento come quello di una vera esperta, di una mamma pluridecorata.

    si, è un libro veramente emozionante, un biglietto di viaggio.
    non so che dire d'altro perché mi sono emozionata io, adesso.

    grazie, a presto, s.

    RispondiElimina
  15. quel libro è da sempre il mio breviario... da sempre, e l'ho regalato forse 12 volte ad amiche incinte e consigliato altrettante...

    RispondiElimina
  16. @Valewanda: avevo il sospetto di averne sentito parlare anche da te, ma non ho trovato un tuo post, se ci fosse, dimmelo, così linko volentieri anche il tuo!!

    p.s. hai dei pensieri molto attenti con le amiche, che invidia!

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono molto importanti per me, grazie per quello che scriverai!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails