10.6.13

Scrivere. M'è diventato impossibile

"Il momento in cui sentiamo il desiderio di raccontarci è segno inequivocabile di una nuova tappa della nostra maturità. E' la comparsa di un bisogno che cerca di farsi spazio, tra gli altri pensieri, che cerca di rubare un po' di tempo per occuparsi di se stessi." (Duccio Demetrio. Raccontarsi)

Caro Duccio, che mi fai compagnia da quattro anni ormai, vorrei dirti che vorrei fosse così semplice.

Il bisogno, di raccontare come modo per mettere in ordine gli avvenimenti, i cambiamenti, c'è sempre.
La Principessa e il Marines lievitano, galoppano via. Come aquiloni che tirano il mio filo, alla ricerca del cielo guidati dal vento della loro crescita. 

Il condividere, il raccontare, però, è diventato delicato: non sempre ciò che nasce per essere condiviso può essere trasposto. Non sempre ciò che nasce per essere condiviso riesce a collocarsi in un mondo dove si seguono logiche che non comprendo, ma che non per questo sono meno legittimate a esistere.
L'ascolto è un'arte, ma non un'arte universale. Raccontare prevede la disponibilità ad essere quanto meno fraintesi.
Io stessa, poi, ho compreso la necessità di essere giudiziosa nella scelta di ciò che viene condiviso.

Quindi la necessità, il bisogno di raccontare mi richiede in questo momento un tempo silenzioso di maturazione, di cernita, di analisi di ciò che racconterei. Un tempo di protezione. Un tempo lungo che non ho, neanche a volermelo rubare.
E' già rapito, il mio tempo: dai richiami dei cuccioli ("mamma giochi, ma senza telefono!" - il marines) dalle scadenze del lavoro (che già buono che c'è), dalle esigenze di casa, dai mille tetris e dai mille multitasking (sono arrivata a disattivare le funzioni del blackberry per riuscire a dare il giro).
Talvolta per finire qualcosa lentamente osservo il giorno diventare un altro giorno, risicando le ore di sonno e attraversando momenti che difficilmente possono essere condivisi né tanto meno comunicati a meno di rischiare di svilirli.

Non è ancora il momento di chiudere. E non metto in pausa perché cosa sia la pausa non so.
Accetto questi tempi lunghi.
Prima o poi troverò forma, tempi e modi per tornare a scrivere.



8 commenti:

  1. Posso copiare e incollare sul mio blog?

    RispondiElimina
  2. e io ti aspetto, visto che i tempi lunghi tuoi sono anche i miei (ma io sono un po' disoccupata e ho i figli a scuola fino alle 14.30)

    RispondiElimina
  3. la tua intensita' e' rara.
    val la pena aspettare mesi per leggerti scrivere.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  4. As the saying goes, and perhaps of the old feather flock along side
    each other. Shelter would later sell his imprint Wildstorm to
    DC, where he remains content director. Christopher
    Kane and Tom Galliano also acquired fashion awards. Yet a brief number of images can be employed to make your online
    survey easier to get. http://www.modernmethodsmarketing.
    com/index.php?option=com_blog&view=comments&pid=114277&Itemid=0

    RispondiElimina
  5. è bello ritrovarsi anche in questi tempi lunghi. Lunghissimi anche per me :-)

    RispondiElimina
  6. Arrivo tardi a conoscerti.
    Mi dispiace, ti cercherò su genitoricrescono.

    Non conoscevo nemmeno Duccio e seppur (come dici tu) non sia semplice raccontarsi, condividere- ancora sento il bisogno di provare a mettere in ordine i pensieri

    RispondiElimina

I tuoi commenti sono molto importanti per me, grazie per quello che scriverai!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails