26.3.14

Ultimo

Ho aperto questo blog nel 2009. 
Ho nascosto questo blog nel 2013.
Oggi, marzo 2014 chiudo il blog.

Questo blog è stato un progetto per accompagnare la prima infanzia dei bambini a me affidati dalla vita, affiancandomi ad alcune persone - che in questi anni hanno scritto di sé e delle proprie storie.
Negli anni, ho compreso che alcune di quelle persone hanno tradito la mia fiducia o semplicemente le mie attese. Probabilmente, ho frainteso il loro modo di porsi con il loro modo di essere.

In principio, in queste pagine ragionavo sui miei vissuti non tanto per me quanto per provare a ricavarne patterns e schemi in qualche modo utili e condivisibili con altri.
Oggi, questo riesco a farlo meglio su genitoricrescono, forse perché è una voce collettiva.
Con il tempo, ho anche compreso che per altri, leggere queste pagine portava a fraintendimenti su me e su quello che di me voglio condividere. 

Quindi, è l'ora di chiudere. Ho conservato altrove le note e le osservazioni preziose che mi sono state fatte personalmente su queste pagine. Lascio qualche post che mi sembra conservare ancora qualche pubblica utilità.

Verrà il tempo per nuovi progetti, forse.
Oggi, è il tempo dell'ultimo giro.

L'importante è credere di stare andando lontano 

l'importante è credere di andare restando 

7 commenti:

  1. Risposte
    1. Vale, un po' anche a me. Ma credo sia la cosa giusta. Chissa'. Magari un giorno le nostre strade siincrocieranno nuovamente. Buon proseguimento!

      Elimina
  2. Mi dispiace. Speravo che avresti ripreso a scrivere anche qui.
    Comunque continuerò a segurti di là ;-)
    Sempre un po' di corsa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nora. Tra una corsa e l'altra ci ritroviamo, vedrai. Buon proseguimento

      Elimina
  3. ... l'importante è fare nella vita ciò che veramente vogliamo e di cui abbiamo bisogno... Ti auguro di realizzare ciò che per te è importante, e non temere, ovunque tu sarai ti seguirò, con stima, monica mimangiollalergia (ti scrivo il nome, perché potrebbe comparirti anonimo per via dell'incompatibilità blogspot-wordpress di cui continuo a non capacitarmi, ma è una realtà;)

    RispondiElimina
  4. Cara Silvia, ho commentato così poco su tuo blog (e in generale su tutti quelli che seguo, tre o quattro, pur leggendoli, ad esempio genitoricrescono lo seguo con piacere più o meno da sempre ma non ho mai commentato) che non ricordo nemmeno che nome ho usato... userò il mio. Silvia sono Morica e ti RINGRAZIO per tutti i post che hai scritto, io li ho letti sempre con enorme piacere, a volte secondo tuoi spunti ho anche approfondito leggendo libri o guardando film. Mi è dispiaciuto molto quando l'anno scorso avevi reso non accessibile il tuo blog, ma ho pensato, è una scelta e ha fatto bene, avrà avuto bisogno di intimità. Non posso mettermi nella posizione di dire nulla perchè il contesto non lo giustifica e le dinamiche che descrivi in quest'ultimo post fatico a comprenderle, ma permettimi: la tua esperienza di vita - quella che hai condiviso - le tue riflessioni sulla maternità e quello che hai scritto nella maggior parte dei tuoi post, molto spesso, per me, ha avuto un valore.
    Ti auguro il meglio per la tua vita, la tua famiglia e i tuoi figli, ti seguirò con interesse su genitori crescono, chè una penna come la tua, un mio piccolo parere, è raro incontrarla. Un sorriso! Morica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Morica. Grazie di queste parole e scusa se non ho avuto coraggio di risponderti. Sono imbarazzata e commossa. Buon viaggio e buon proseguimento, ricambio di cuore il sorriso

      Elimina

I tuoi commenti sono molto importanti per me, grazie per quello che scriverai!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails